Un panino con la “SaRsa Verde”: oggi si mangia fuori.

Un panino, ci prende la voglia di mangiare fuori a pranzo, ed oggi in particolare un panino. Sì perché la giornata si presta. Giornata limpida, fresca e con il sole!

Il sole a Livorno riscalda i cuori ed invoglia i palati, è sempre così!

E così noi come chissà a quanti altri è venuta la stessa idea di rimanere fuori a pranzo. Oltre noi quindi, i pensionati, i disoccupati, i ragazzi perché le scuole sono chiuse e i parrucchieri perché è lunedì!

riflessi miei e toui

Dove .. Si ma Dove .. E quindi Dove ..si mangia questo panino?

E subito mi sono venute in mente quelle immagini di panini e taglieri visti da poco su FB. Foto molto invitanti di piatti ricchi, vetrina ordinata e ben organizzata, e paninozzi niente male.

E allora dai andiamo da SaRsa Verde. Anche se il nome non mi fa impazzire.. ma questo per una semplice questione di gusto personale.

Entriamo

Come sapete quando entriamo noi, facciamo un po’ paura. Perché? Perché ci muoviamo in quattro, io maik e i due bimbi piccoli. Uno ancora nell’ovetto e l’altro in monopattino.

Non riuscivo a capire se il locale fosse aperto, chiuso, o aperto da poco. Ci salutano con entusiasmo e poi ognuno torna a fare quello che stava facendo. 2 apparecchiano la saletta, 1 pulisce una lavagnaetta, 1 sistema il bancone, esce il cuoco (immagino) dalla cucina (sempre immagino) e si mette fuori a parlare non so con chi, e poi per non finire arriva l’idraulico e pure un tecnico che riparava i cavi della rete.

Insomma un sacco di gente distratta e noi che non sapevamo a chi chiedere due panini e un tagliere.

Si sa che la prima impressione è molto importante. E questo vale anche per il locale che scegli. Diamo fiducia ed andiamo avanti, per vedere che succede..

Non ci credo

Finalmente riusciamo ad ordinare. Il succo per Dario non ce l’hanno. Ma non è questa la cosa a cui non credo.

Non credo ancora al fatto che ci abbiano invitato a mangiarlo fuori. Avete capito bene! Fuori perché abbiamo un panino se sceglievamo un tagliere saremmo potuti rimanere dentro.

Ora va bene che c’era il sole, ma c’erano comunque immagino 6 gradi come una tipica giornata di Dicembre. E noi non abbiamo nascosto il fatto di avere due bambini! Roba da non crederci!

Perché siamo rimasti? Vi starete chiedendo. Perché Il più grande appena ha visto dei giochini fuori non ha sentito più né freddo né caldo. Ed il più piccolo era ben coperto. E noi l’abbiamo vissuto come un pranzo che puoi fare quando sei a fare un viaggio ..

Come abbiamo mangiato

A parte la situazione quasi non reale che si è creata abbiamo mangiato bene perché i panini erano buoni.

Il pane buono anche se un po’ duro a parer mio, inglobava tutto con intesa e sinergia. Gli ingredienti ricercati e non troppo faticosi da digerire.

Tiriamo le somme

Menu: a me hanno fatto vedere solo la lista dei panini e delle pizze. Vedevo però dentro al calduccio dei grandi taglieri sui tavoli. Quindi direi ampio per un pasto veloce.

Location: strategica e carina. Strategica perché è sul mare accanto a due bar dove puoi fare sì un’aperitivo ma dove mangiare qualcosa di sfizioso è difficile, sopratutto una pizza a pranzo! Curato e nuovo dentro con un bello spazio anche esterno.

Servizio: Forse perché hanno aperto da poco e si devono ancora rodare, ma a livello di servizio direi non ci siamo. Ci hanno Lasciati fuori per mangiare un panino.

Conto: nella media. Un panino 7 euro ma dentro è veramente ben farcito. Per un pranzo veloce 22 Euro.

Ci torniamo? Ecco la domanda di rito.. devo dire la verità che no. Perchè ci sono rimasta male. Ma in questo settore come nella vita il rancore non serve. Diamo quindi un’altra possibilita a SaRsa Verde e vediamo che succede.

Magari per una pizza?..

Sempre se hai fretta e ti vuoi mangiare un panino non lasciarti scappare un buon 5 e 5 tipico della nostra città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *